Sfoglia il Calendario DonnaDonnaonlus.org 2015

Contattateci per ordinarlo : donnadonnaonlus@gmail.com - 393 0131278

L’associazione DonnaDonna Onlus nasce a Roma dalla dolorosa esperienza di donne che vivono o hanno vissuto il disagio della non accettazione di sé stesse e in particolare dalla volontà di Nadia Accetti, che ha sofferto per più di 10 anni di disturbi legati all’alimentazione e gravi conflitti con il proprio corpo rischiando la vita.

 

Prevenire i disturbi alimentari (D.C.A) quali anoressia, bulimia e binge eating (la sindrome da alimentazione incontrollata), creando una rete di esperti, esperienze e progetti per favorirne il trattamento e la cura, sia a livello fisico che psicologico.

Proteggere chi si sente escluso dai canoni estetici correnti, e per questo vive dolorosi conflitti psicologici, che spesso sono alla base di D.C.A.

 

La doppia affermazione Donna Donna racchiudere l’essenza dell’essere donna.

Donna due volte: con sé stessa e con gli altri. Una donna vera, ironica, intelligente, forte e orgogliosa di sé che trova nel sorriso e nella seduzione le armi della propria femminilità, al di là dei

 

È del tutto originale. Il punto focale è

valorizzare un modello di donna reale, in armonia con la propria natura, libera, attraverso l’uso dell’ironia, della seduzione e delle arti visive, che possono diventare veri e propri strumenti di prevenzione e terapia.

 

Ricostruire e ripartire più forti di prima. Occorre saper

Insegnare l’autostima e l’accettazione di sé stessi e del proprio corpo; condividere l’esperienza di donne che hanno superato la malattia e che possono offrire concreta testimonianza del percorso di cura e riabilitazione affrontato.

Campagna di informazione e sensibilizzazione

Uniti contro i disturbi alimentari

È il nome della campagna di informazione e sensibilizzazione promossa su tutto il territorio nazionale.

Non contrappone grasso e magro, ma propone una visione nuova e positiva, basata sull’equilibrata accettazione di sé e della propria fisicità, qualunque essa sia.

Il modello è la donna vera, capace di esprimere la propria personalità attraverso le sue forme naturali.

 

La parola Uniti, presente nel titolo della campagna, è fondamentale e rappresenta la collaborazione tra esperti, volontari, professionisti e realtà istituzionali che portano avanti l’iniziativa. Solo attraverso una solida unione, infatti, si può cambiare scenario e stimolare una reale riflessione.

I disturbi del comportamento alimentari solo il sintomo di un disagio molto profondo e che non trova la sua causa nell’appetito.

DonnaDonna Onlus affronta con particolare attenzione anche temi come

violenza, stolking, mobbing e discriminazione.

 

 

Ministero per le Pari Opportunità, Regione Lazio, Comune di Roma, Dipartimento Pari Opportunità, Camera dei Deputati, Anci, Pubblicità Progresso, Camera Nazionale della Moda, Provincia di Roma, Roma Capitale, Confcommercio Roma, Confartigianato Imprese Roma e Altaroma.

 

 

Donna Donna Onlus è un’associazione senza fini di lucro.

Le attività svolte vengono finanziate interamente tramite donazioni.

Oltre ad esse, l‘acquisto del calendario è un importante contributo alle iniziative della nostra associazione.

Per unirti a noi, fare in modo che Donna Donna Onlus continui a crescere e a operare contro i Disturbi del Comportamento Alimentare e nella promozione di una nuova idea di bellezza, quella della persona vera, nella sua unicità e singolarità, è possibile mandare un’offerta libera al numero di conto di seguito specificato.

La invitiamo a prestare attenzione alle informazioni personali da lei specificate, affinché non si verifichino disguidi nella procedura.

Grazie molte per il sostegno,

Lo staff di Donna Donna Onlus

 

 

Ho lottato e vinto i tremendi mali dell’anima che i Disturbi del Comportamento Alimentare (D.C.A.) scaraventano su chi ne soffre. Ho subito una violenza sessuale e cercato la morte.

Per 10 anni i D.C.A. mi hanno perseguitata. In queste patologie, più che in altre, si tende a essere, nello stesso tempo, vittima e carnefice.

Oggi, soprattutto grazie alla Fede e all’Arte, sono tornata a nuova vita.

Sulla base della mia esperienza posso affermare che, per vincere i D.C.A, sono fondamentali:

Consapevolezza, perdono, accettazione e autostima, valorizzazione del proprio essere e della propria progettualità, educazione a focalizzare, educazione alla gestione dei conflitti, ricerca della pace interiore.

Mai dobbiamo abbassare la guardia. Mai dobbiamo distrarci.

Occorrono

Supporto, aiuto, solidarietà, unità, forte mobilitazione, aggregazione, sforzi e iniziative per una progettualità comune.

 

Nadia Accetti è la fondatrice di Donna Donna Onlus.

Una giovane donna sorridente e comunicativa, vulcanica, esuberante e morbida nelle forme e nell’approccio alla vita.
Il suo motto è “TOGLIETEMI TUTTO MA NON IL MIO SORRISO..!
Nadia è passata da anoressia, bulimia, binge eating, una violenza sessuale a 16 anni, aspri conflitti con il suo corpo, amori sbagliati e un tentato suicidio.

Dopo aver reagito all’isolamento in cui i Disturbi del Comportamento Alimentare rinchiudono, Nadia è una donna finalmente libera, testimone di una reale vittoria contro tali malattie e che ama la vita più che mai.

Soprattutto grazie alla fede e all’arte, è riuscita a ritrovare il suo equilibrio e ha deciso così di dedicare il nuovo entusiasmo all’Associazione DonnaDonnaOnlus, con la ferma volontà di comunicare il percorso che l’ha portata alla vittoria e al superamento di atteggiamenti auto lesivi che la stavano privando della felicità di una vera vita.

Il buio di oltre 10 anni di dolore, di solitudine e di scelte sempre più distruttive hanno spinto Nadia a dedicare la sua vita a diffondere il messaggio che vincere si può e che chiedere aiuto e sostegno non e’ un atto di viltà.

Proprio per aver avuto il coraggio di metterci la faccia e mettersi in gioco, è la degna testimonial di Donna Donna Onlus, nonché creativa ideatrice delle campagne di sensibilizzazione: ogni slogan usato nei calendari e nelle varie iniziative è un richiamo ai messaggi spirituali proposti da alcune figure carismatiche della religione cristiana.

La sua sfida è abbattere un sistema di valori, che contribuisce a proporre il mito della donna perfetta, dove il giudizio sui disagi o fragilità mentali diventa un pregiudizio invalidante che inibisce sempre piu’ anche per la paura di essere giudicati e emarginati.

 

 

Nadia Accetti
Tel. +39 393 0131278
donnadonnaonlus@gmail.com

 

www.donnadonnaonlus.com

 

Web design by www.webrex2000.com