Chi siamo - donnadonna

Campagna di sensibilizzazione e informazione
"DEVE VINCERE LA VITA"
uniti per la vera PACE, con se stessi e con gli altri!
UNITI PER LA SALUTE DEL CORPO E DELL'ANIMA
Vai ai contenuti

Menu principale:

“DonnaDonna” è una piccola Associazione che con tanto amore e passione ha  scelto di combattere i Disturbi del Comportamento Alimentare e gli stereotipi  attraverso l’arte e la riscoperta della bellezza insita nell’unicità di ognuno,  con la primaria missione di informare e sensibilizzare, anche in luoghi non  predisposti alla cura.
Risulta chiaro che, seppur sostenuti moralmente da realtà istituzionali e  non, un’Associazione come la nostra, non può e non deve sostituirsi al Sistema  Sanitario o ai Ministeri, ma può, deve e vuole aiutare a tener viva l’attenzione  su un male forse ancora troppo “oscuro” e che miete vittime in modo sempre più  esponenzialem cercando di creare rete con le altre realtà presenti sul  terrirorio! Collabora attivamente con varie realtà e con l’ Associzione  Camilliana “La Fiaccola della Carità”intente aprire un piccolo centro di  ascolto.
Il messaggio è forte e chiaro, vincere si può! I DCA se riconosciuti in  tempo sono facilmente affrontabili e superabili! Non dobbiamo distrarci, né  abbassare la guardia! MAI!
“DonnaDonna” nasce dalla dolorosa esperienza di Nadia Accetti,  testimonianza reale di vittoria sui Disturbi del Comportamento Alimentare, di  cui ha sofferto per più di 10 anni rischiando la vita. Si avvale del supporto e  della supervisione di professionisti, religiosi e laici, proprio per cercare di  essere uno strumento di Bene con linguaggi semplici anche in luoghi difficili,  ostili e tra non credenti.
Con un approccio vivace e gioioso, promuove campagne di sensibilizzazione e  progetti anche nelle scuole, dove l’arte e la fotografia, accompagnati dalla  consulenza di esperti, sono gli strumenti scelti per dissacrare le paure e  vincere il giudizio di una società che troppo spesso propone modelli estetici e  morali discutibili.
“DonnaDonna”è un’Associazione di ispirazione Cattolica, i cui fondamenti  sono ispirati dall’Enciclica “Mulieris Dignitatem” di S. Giovanni Paolo II,  sulla dignità della donna, Vuole partire dalla radice del male dell’anima e  mossa dalla forte convinzione che dio è amore (1Gio.4,7-12) intende approfondire  il dialogo interreligioso, cosi da poter stimolare una reale riflessione su  questa malattia che miete vittime a più livelli, dalla persona che sta male a  tutto l’ambiente familiare, sociale e lavorativo che la circonda.
DonnaDonna riconosce nei dca malattie non solo sociali ma che necessitano  anche di opere di misericordia corporali e spirituali.
Torna ai contenuti | Torna al menu